DISONESTA’ INTELLETTUALE

E’ disonestà intellettuale riportare il contrario di quanto è stato affermato.
Pozzi ha usato la parola “ campanilismo” in un contesto diverso da quello illustrato da Casaletto e illustrato con parole offensive rivolte più alla persona che a colui che in quel momento non parlava a nome personale ma come rappresentate del 33% degli elettori meratesi.
Pozzi ha affermato la necessità di superare prese di posizione “campanilistiche” da parte di tutti e pertanto anche da parte del centrosinistra. Non si capisce pertanto la reazione di Casaletto come fosse un’accusa rivolta solo alla maggioranza che governa Merate e ai Comuni che sostengono la proposta di Merate.
Sei Merate:

A)    ha ribadito quanto scritto e affermato nel documento scritto da quasi un anno:
a.       una società interamente pubblica;
b.      che preveda controllo analogo;
c.       sia partecipata dai Comuni lecchesi con peso proporzionale al numero di abitanti;
d.      sia autonoma sotto il profilo economico, finanziario e patrimoniale;
e.      operi esclusivamente nell’ATO lecchese;
f.        privilegi la necessità di fare investimenti rispetto alla redistribuzione di eventuali utili;
g.       si impegni a mantenere calmierate le tariffe dell’acqua, a servizio dell’utenza
Per meglio comprendere lo stato la nostra posizione rifarsi al comunicato SEI MERATE  sul nostro blog con titolo  LE RAGIONI DELL'ASTENSIONE, AL DI LA' DELLE LOGICHE DI PARTITO O DI CAMPANI
Questo è quanto Pozzi ha espresso, non a titolo personale, ma a nome di SeiMerate e poichè il PD di Merate ne è una componente anche a nome del PD di Merate.
LA POSIZIONE DI SEIMERATE PER QUANTO ATTIENE TUTTI GLI ASPETTI COMPLESSI DEL SII DELLA PROVINCIA DI LECCO E’ MOLTO CHIARA E AUTONOMA ANCHE NEI CONFRONTI DI POSIZIONI DIVERSE NEL CENTROSINISTRA.
“Auspichiamo che a Merate il clima di dibattito politico e di contesto informativo possano mantenersi nell’ambito democratico e rispettoso: assicuriamo comunque ai cittadini che il nostro impegno non si farà influenzare da atteggiamenti acritici, talvolta quasi isterici, sovente offensivi a titolo gratuitamente personale , che nulla hanno a che vedere con la libera opinione. “

Direttivo Circolo PD Merate

N.B.
“ La macchina del fango complica il compito di decifrare, di capire. La gente si disorienta e cresce il senso di nausea.
Questo ci deve preoccupare molto perché con la nausea non si costituisce un Paese civile”( Dino Boffo ex direttore di “Avvenire”)

Commenti

Post popolari in questo blog

Gino del Boca nuovo segretario!

Il Nuovo Direttivo si presenta