mercoledì 18 giugno 2014

L'ABOLIZIONE DEI SOTTOSEGRETARI È RINVIATA A SETTEMBRE

La proposta del Pd si inserirà in un lavoro più organico di revisione dello statuto regionale

La proposta del Pd di abolizione della figura dei sottosegretari alla presidenza è rimandata a dopo l'estate. La Commissione Affari Istituzionali, riunitasi questa settimana per discutere proprio del progetto di legge del Pd, ha deciso di avviare un lavoro più organico di revisione dello statuto lasciando tempo, fino al 15 settembre, ai gruppi consiliari di presentare le proprie proposte di legge che poi verranno prese in esame dal gruppo di lavoro.
"Noi restiamo convinti dell'inutilità della figura del sottosegretario - ha dichiaratoFabio Pizzul - uno spreco di denaro pubblico pari ad almeno 1,336 milioni di euro l'anno, un costo che solo Maroni ritiene di dover sostenere. 
Ancora di più dopo che lunedì scorso, all'incontro con i parlamentari lombardi, organizzato dal Consiglio regionale per discutere della riforma costituzionale, il sottosegretario alle riforme istituzionali ed enti locali Daniele Nava ha pensato bene di non presenziare". 

da SettegiorniPD n°273

Nessun commento:

Posta un commento