Post

Visualizzazione dei post da settembre 28, 2014

LA LOMBARDIA RESTA SOLA: ETEROLOGA A PAGAMENTO

Immagine
Ticket compreso tra i 400 e i 600 euro in tutte le regioni, tranne che nella nostra regione

Il Pd lombardo aveva auspicato un cambio di passo in sede di Conferenza delle regioni. Martedì in Aula il centrodestra aveva infatti bocciato la mozione di Pd e Patto Civico sulla fecondazione eterologa, ma ci sarebbe stato ancora spazio per una marcia indietro, almeno per allinearsi alle scelte comuni. La mozione chiedeva a Regione Lombardia di non far pagare interamente la prestazione, che si aggira intorno ai 3000 euro, facendo così quanto fatto dalle altre regioni. "Purtroppo la maggioranza si è arroccata sulle sue posizioni parandosi dietro alla scusa economica, ma chiaramente esplicitando una posizione preconcetta di fondo. In questo modo solo i ricchi potranno scegliere di avere un figlio con questa tecnica" aveva detto la vicepresidente del Consiglio regionale Sara Valmaggi.  Il 25 settembre, poi, anche in Conferenza delle regioni, la Lombardia ha tirato dritto, scegliendo la s…

UNO STATUTO "CELTICO" PER LA LOMBARDIA

Se non fosse stato inserito all'ordine del giorno in commissione Affari Istituzionali, avremmo pensato ad uno scherzo. Ed invece è tutto scritto nero su bianco in un progetto di legge di modifica dello Statuto regionale che la Lega Nord ha depositato convinta della necessità di ''una manutenzione e modernizzazione dello Statuto con uno sguardo tuttavia al passato e ai fondamenti tradizionali religiosi e culturali che hanno forgiato la popolazione lombarda''.  Il documento è diviso principalmente in due parti. Dopo un preambolo che richiama all'identità del popolo padano, si arriva al nocciolo della questione: sia riconosciuta la "lingua lombarda", si sopprima il comma relativo alle politiche di integrazione nella società lombarda, si introduca la residenzialità come principio premiante per l'accesso a servizi alla persona e si modifichi il quorum per l'approvazione del referendum riducendolo dai due terzi dell'Aula (54 consiglieri) alla ma…