Post

Visualizzazione dei post da settembre 14, 2014

2 x 1000 al Partito Democratico

Immagine
Con l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, il PD ha voluto dare un segnale di forte cambiamento al Paese. Abbiamo fatto una scelta verso la sobrietà, la responsabilità e la trasparenza. Da quest'anno saranno i cittadini a scegliere se e come sostenere la politica. Puoi scegliere di contribuire e partecipare ai progetti del PD anche devolvendo il2x1000dell'irpef. Sei ancora in tempo per farlo, anche se hai già consegnato la dichiarazione dei redditi. Compila e consegna alle Poste la scheda in allegato, entro il30 settembre. Per qualsiasi informazione potrai consultare il sitohttp://www.partitodemocratico.it/2x1000. Grazie per il tuo sostegno. Per info:raccoltafondi@partitodemocratico.it Tel. 06.695321

19 Settembre - Riunione di Circolo

Venerdì 19 Settembre 2014 alle ore 21,00 presso la sede del Cicolo PD di Merate in Via Trento 26

è convocata l'Assemblea degli Iscritti e dei simpatizzanti PD

Odg: - Relazione del Coordinatore pro-tempore sull'attività svolta; proposte per le attività future. - Varie ed eventuali

La presenza e i contributi di tutti in indirizzo sono, come evidente, particolarmente importanti e necessari.

Con sempre viva cordialità. Domenico Cavana 
(coordinatore Circolo PD - Merate)

EMERGENZA SIRIANI: LA MAGGIORANZA SI VOLTA DALL'ALTRA PARTE

Niente assistenza sanitaria in Stazione Centrale: il centrodestra dice no alla mozione congiunta di Pd e Patto Civico Seppure ogni giorno "sbarchino" a Milano oltre 500 profughi e la stazione centrale sia divenuta, oramai, centro di smistamento e frontiera verso il nord Europa, la maggioranza ha bocciato la mozione di Pd e Patto civico, presentata martedì scorso in consiglio regionale, che chiedeva l'istituzione di un presidio sanitario gestito dall'Asl per i profughi in transito.
La proposta scaturisce dall'emergenza profughi - senza precedenti - che il capoluogo lombardo sta affrontando dallo scorso ottobre: in un anno oltre 22mila, solo siriani, sono arrivati a Milano in condizioni di salute, spesso assai precarie.
"La nostra - hanno dichiaratoSara ValmaggieCarlo Borghetti- era una richiesta di collaborazione tra istituzioni, importante non solo per aiutare queste persone ma anche proprio, a tutela della salute pubblica. Riconosciamo il prezioso lavoro svolt…

PER L'IMMAGINE DI MARONI ALTRI 40 MILIONI

Un bando ricchissimo per la comunicazione regionale dei prossimi tre anni. E una parte sarà dedicata ancora per Expo Quaranta milioni di euro da spendere in comunicazione nei prossimi tre anni, con un bando affidato ad Arca, la centrale acquisti di Regione Lombardia, rivolto ad aziende di una certa importanza, con lo scopo di permettere a tutte le società del sistema regionale di utilizzarne i servizi, e l'obiettivo dichiarato della Giunta Maroni di servirsene per Expo. È quanto è emerso dalla risposta dell'assessore regionale al Bilancio Garavaglia a un'interrogazione a risposta immediata del Pd, durante la seduta di consiglio.
"Quello che vorremmo capire è da quale capitolo di bilancio verranno tolti questi soldi - commentaFabio Pizzul, primo firmatario dell'interrogazione, in quanto capogruppo nella Commissione che di comunicazione e media si occupa -. L'assessore è stato chiaro: per reperire quei 40 milioni, che non ha nascosto serviranno ancora una volta pe…

ETEROLOGA, LA LOMBARDIA METTE I PALETTI

Tutto il costo a carico delle coppie, limitazioni su chi può accedere
L'accesso alle tecniche di fecondazione eterologa, lo dice la Consulta, è un diritto, ma questo al centrodestra lombardo non piace. Non è un'opinione, ma un fatto, sancito dalle parole dei numerosi esponenti di Lega, Ncd e Fratelli d'Italia che hanno detto la loro sull'applicazione dellelinee guida nazionali in Lombardia ("non diventeremo il gametificio d'Italia", Stefano Carugo, Ncd; "Sono convinto che la Giunta di Palazzo Lombardia finirà per adottare una delibera quanto più possibile restrittiva, in maniera da non incentivare, per quanto di competenza regionale, l'utilizzo dell'eterologa", Massimiliano Romeo, Lega; "che non diventi un escamotage per aprire alla genitorialità delle coppie gay, che non sia un primo passo in quella direzione e che non apra dunque alle adozioni per tutti", Riccardo De Corato, FdI).
E ora, dalle parole si è passati ai fatti: la …