Post

Visualizzazione dei post da luglio 6, 2014

IL MINISTRO DEL LAVORO POLETTI A LECCO IL 14 LUGLIO

Immagine
Agli iscritti PD
Federazione provinciale di Lecco


Carissimi, il tema del lavoro è da sempre molto caro al PD ed è al centro del nostro agire politico.
Lo conferma ancora una volta l'azione del Governo Renzi che con il Job Act, il piano di riforme su lavoro, welfare, ammortizzatori sociali, pensioni, mira a cambiare e migliorare in maniera sostanziale il mercato del lavoro,per favorireil rilancio dell’occupazione e dell’economia, attraverso una più normata gestione dei contratti esistenti. La Federazione Provinciale PD Lecco, grazie al prezioso contributo del Forum Provinciale Economia e Lavoro in collaborazione con il Circolo 4 di Lecco, ha organizzato per il giorno LUNEDI’ 14 LUGLIO 2014una serie di incontri con il Ministro per il Lavoro e per le politiche sociali Giuliano Poletti in visita nella nostra Provincia. L’incontro pubblico dal titolo “A LECCO E IN ITALIA L'AZIONE DEL PD PER IL LAVORO”, cui vi invito calorosamente a partecipare, si terrà alleore 18.30 pr…

“Tutti a Roma per fermare la controriforma Renzi / Berlusconi”

Immagine
Riportiamo l’articolo segnalatoci da Ernesto Passoni, perché sia da stimolo per il dibattito sulle riforme istituzionali.


Prepariamoci ad andare davanti al Senato il giorno in cui comincerà in aula la discussione della riforma istituzionale. Ancora non sappiamo quando ma teniamoci pronti. Abbiamo alcuni buoni motivi per farlo.
Il primo. Questo Parlamento composto da nominati in base a una legge elettorale incostituzionale non ha alcuna legittimità a modificare la Costituzione. Solo Camere elette con una legge che restauri il principio dell'articolo 48 (il voto è personale ed eguale) ne avranno il diritto.
Al contrario la legittimità invocata dal governo Renzi poggia su due argomenti inconsistenti.  Le riforme le avrebbe volute il popolo quando ha votato per lui nelle primarie del PD. Renzi, come Berlusconi, è un analfabeta costituzionale: le primarie del PD non sono il suffragio universale e in ogni caso chi l'ha scelto come candidato leader del partito non ha sottoscritto i…

Riforme Costituzionali: Risposta del Sen. Chiti a Tino Passoni

Pubbliciamo la risposta del Sen. Chiti al nostro iscritto (e componente del coordinamento di Circolo) Ernesto Passoni. 
Inoltro le seguenti considerazioni del Senatore Vannino Chiti, coestensore del Disegno di Legge Costituzionale:"Istituzione di un Senato delle Autonomie e delle Garanzie e riduzione del numero dei Parlamentari". (testo riportato nel blog PD Merate alla parola chiave Costituzione).
Disegno di Legge che condivido, con le motivazioni espresse in articoli del blog, in contrapposizione con la Proposta di Legge di Riforma Costituzionale in itinere al Senato.
Sperando che anche la base del Partito ne parli dialetticamente, chiedo che la comunicazione venga pubblicata sul blog e saluto cordialmente.
Tino

Caro Ernesto,
grazie ancora per il tuo incoraggiamento e il tuo sostegno
Mi sto impegnando per  difendere i valori della Costituzione nata dalla Resistenza.
I valori distrutti dal berlusconismo non si ricostruiscono riproponendo la visione autoritaria dello S…

"ECONOMIA E CORRUZIONE. COME E' POSSIBILE CAMBIARE L'ITALIA"

Immagine
Segnaliamo l'iniziativa diVENERDI' 11 LUGLIO
alle ore 21.00 sul tema 
"ECONOMIA E CORRUZIONE. COME E' POSSIBILE CAMBIARE L'ITALIA"
con il Sen. Enrico MORANDO Vice Ministro dell'Economia e delle Finanze
Avv. Roberto BRUNI
Consigliere della Regione Lombardia Lista Ambrosoli - Patto Civico, già Sindaco di Bergamo
L'incontro si terrà a Lecco presso la Sala Commercio di Palazzo Falck in Piazza Garibaldi 4.



L'Italicum ovvero la controriforma elettorale, passata alla Camera e ferma al Senato.

Ripercorrendone la genesi, l'approccio è stato personalistico da parte di Renzi, Berlusconi (P2) e Verdini (P3) per, poi, demandare al Parlamento il compitino di finalizzare il pasticcio. Una legge elettorale dovrebbe contemperare in opportuno equilibrio due principi:  quello della rappresentanza in Parlamento e quello della governabilità; nel caso specifico il secondo è soverchiante rispetto al primo determinando una possibile incostituzionalità secondo quanto stabilito dalla Corte Costituzionalità con la sentenza 1 del 2014. Nel merito la legge approvata dalla Camera è un ircocervo con un sistema proporzionale di base con troppe soglie di accesso (4,5-8-12) altissime e penalizzanti per i piccoli e nuovi partiti e loro coalizioni (milioni di cittadini non avranno rappresentanza parlamentare). Il premio di maggioranza, senza il doppio turno, scatta al 37 %, percentuale che discende dal contingente risultato dei sondaggi sulle due coalizioni; infatti perché no il 35, piuttosto che il …

Riunione di Circolo - 8 Luglio 2014

MARTEDI 8 LUGLIO 2014
ALLE ORE 21,00 presso la sede in via Trento, 26
È convocata una riunione di Circolo degli Iscritti 
OdG:
- Relazione del Segretario (una traccia scritta verrà inviata entro domenica 6 p.v.) - Comunicazione - Tesseramento - Varie ed eventuali
Confidando nella partecipazione di tutti invio cordiali saluti.
Il Segretario del Circolo Domenico Cavana