Post

Visualizzazione dei post da febbraio 9, 2014

Caro Sindaco Pisapia, una “Kyoto del cibo? noi EcoDem, ci stiamo

“L’Expo 2015 può essere davvero una grande opportunità. Per l’agricoltura, per il made in Italy, ma più in generale per una parte del globo che ha compreso che si esce dalla crisi modificando alcuni paradigmi dello sviluppo. Quanto annunciato nei giorni scorsi dal Sindaco Pisapia è di grande interesse: “un protocollo come quello di Kyoto, ma sul cibo”. Forse non è immediata per tutti la portata della proposta. Il tema può sfuggire ed essere confuso con montagne di piccoli eventi, con richiami ad una abusata tipicità indistinta, spesso più folkloristica che realmente espressione di sistemi locali, o a pur lodevoli iniziative di imprenditori illuminati. Il tema da lui ipotizzato è invece decisamente rivoluzionario, significa molto seriamente, dare centralità al tema del cibo, alla sovranità alimentare, alla sostenibilità delle produzioni, alle possibilità di mettere in campo azioni concrete di contrasto ai mutamenti climatici, di adattamento, accentuando la resilienza. Così come signifi…

Il guaio in cui si caccia Renzi

Immagine
Tre giorni fa Matteo Renzi non voleva andare a Palazzo Chigi.“Chi me lo fa fare”, diceva ai giornali. Eravamo in tanti, con lui, a non capire il senso di un’operazione che sembrava ancora il parto allucinato di qualche commentatore politico in crisi d’astinenza da retroscena. In seguito ha evidentemente cambiato idea. Non c’è niente di male nel cambiare idea; succede a tutti tranne che ai cretini. Il problema è che giorno dopo giorno, dichiarazione dopo dichiarazione, Renzi si è messo da solo nella situazione in cui qualsiasi passo farà oggi sarà un passo falso. Se Letta cadrà, si ritroverà addosso i panni di D’Alema del ’98: gli saranno rinfacciate quotidianamente le promesse tradite di ridar voce ai cittadini e chiudere con gli intrighi di palazzo. È una prospettiva deprimente, ma lasciare Letta al suo posto dopo averlo apertamente sfidato sarebbe una sconfitta ancora peggiore e Renzi non se la può permettere. Si è esposto troppo. In fondo fa parte del suo stile: chi lo ha scelto co…