LA LOMBARDIA RESTA SOLA: ETEROLOGA A PAGAMENTO

Ticket compreso tra i 400 e i 600 euro in tutte le regioni, tranne che nella nostra regione


Il Pd lombardo aveva auspicato un cambio di passo in sede di Conferenza delle regioni. Martedì in Aula il centrodestra aveva infatti bocciato la mozione di Pd e Patto Civico sulla fecondazione eterologa, ma ci sarebbe stato ancora spazio per una marcia indietro, almeno per allinearsi alle scelte comuni. La mozione chiedeva a Regione Lombardia di non far pagare interamente la prestazione, che si aggira intorno ai 3000 euro, facendo così quanto fatto dalle altre regioni.
"Purtroppo la maggioranza si è arroccata sulle sue posizioni parandosi dietro alla scusa economica, ma chiaramente esplicitando una posizione preconcetta di fondo. In questo modo solo i ricchi potranno scegliere di avere un figlio con questa tecnica" aveva detto la vicepresidente del Consiglio regionale Sara Valmaggi
Il 25 settembre, poi, anche in Conferenza delle regioni, la Lombardia ha tirato dritto, scegliendo la strada dell'isolazionismo e restando, di fatto, fuori dall'accordo siglato da tutte le altre sul pagamento di un ticket compreso tra i 400 e i 600 euro. 
"Non è più questione di centrodestra o centrosinistra, la scelta di Regione Lombardia sull'eterologa è una scelta incomprensibile - attacca il segretario regionale PdAlessandro Alfieri - . Altro che Regione guida e modello lombardo, si tratta di scelte esclusivamente politiche che nulla hanno a che fare né con la sostenibilità economica delle prestazioni né con la programmazione sociosanitaria e che appaiono dunque ancora più inique e ingiuste".

Il PD contro la scelta della regione fuori e dentro il palazzo: il presidio e la seduta consiliare di martedì 23 settembre


Commenti

Post popolari in questo blog

Gino del Boca nuovo segretario!

Il Nuovo Direttivo si presenta