Post

Visualizzazione dei post da maggio 12, 2013

Il ricatto sul governo

L’Italia sta precipitando nel burrone della crisi economica e sociale. L’Istat ha appena certificato il Pil negativo per il settimo trimestre consecutivo: non era mai accaduto nel dopoguerra. E Berlusconi cosa fa? È impegnato nella guerra contro i giudici, tenta ancora a difendersi dai processi anziché nei processi, vuole condizionare, interdire, minacciare. Tutta l’Europa soffre, il nostro Paese però paga il prezzo più salato. Il governo Letta è nato per reagire, per rispondere allo stato di necessità, per evitare che i sacrifici compiuti durante la stagione dei «tecnici» siano sprecati. Due le priorità: il lavoro e le riforme. L’Italia ha bisogno di politiche non convenzionali per rimettere in moto lo sviluppo, e dunque l’occupazione. Anche la parola «priorità» non basta a descrivere l’emergenza: o il lavoro diventerà la vera «ossessione» di chi governa, oppure rischiamo il collasso della nostra civiltà. E per sostenere quest’impresa, è necessario finalmente chiudere il capitolo de…

Quando Silvio Berlusconi è il pagatore finale

I «pacificatori» del Pdl sparano ad altezza d’uomo, anzi, preferibilmente di donna. E la donna è la presidente della Camera Boldrini, contro la quale il solito Brunetta ha inveito con toni di violenza inaudita.
Ma noi, nel nostro piccolo di osservatori televisivi che ormai possono vedere quasi tutto in diretta tv, l’avevamo capito subito che Laura Boldrini sarebbe stata presa di mira ad ogni minima occasione. Facile come prevedere le indegne reazioni dei leghisti alle dichiarazioni della ministra Celine Kyenge. Così come chiunque poteva capire che eleggere Brunetta presidente dei deputati del Pdl voleva dire mettere una mina vagante alla Camera, per consentire, ad ogni momento utile, di sconvolgere il regolare svolgimento dei lavori parlamentari. Perché i berluscones aspirano ad essere uguali a Berlusconi e cioè pacifici finché conviene, ferini quando c’è da difendere l’interesse del padrone, cioè di tutti loro. Perché tutti dipendono da lui per la loro carriera e la loro cadrega, come…

Oggi riunione di Circolo - 15/05/2013

Si ricorda a tutti la riunione di circolo di questa sera, 15 maggio 2013, ore 21.00, presso la sede di via Trento. O.d.g.:  Elezioni 2014Festa Democratica di CircondarioVarie ed eventuali Vi aspettiamo!
PD Merate