PEDEMONTANA ALL'ASCIUTTO

La Regione non ha ancora fornito un quadro finanziario certo dell'opera. Il Pd: "Si rischia di avere un'infrastruttura incompiuta e senza opere compensative"

Giovedì pomeriggio i sindaci, gli amministratori ed i rappresentanti di comitati civici sono stati auditi in commissione Territorio per esporre le ragioni della loro contrarietà al progetto della tratta 2 della Pedemontana che attraversa diversi comuni della Brianza. Per il Partito democratico sono intervenuti i consiglieri monzesi Enrico Brambilla e Laura Barzaghi per sottolineare come "ad oggi, persistono problemi di diversa natura che alimentano dubbi sulla fattibilità del progetto". 
"Al problema di natura ambientale, relativo al passaggio del tracciato in zone contaminate da diossina, si è data una prima risposta martedì in Aula con l'approvazione unanime della mozione che abbiamo presentato. Ma il principale quesito attiene all'opera in sé e alla capacità di Regione Lombardia di poter completare l'opera così come prevista dall'Accordo di programma - hanno spiegato Brambilla e Barzaghi. - Ci chiediamo se ci sono ancora le condizioni per far proseguire il progetto. L'assessore Del Tenno non è attualmente in grado di dare un quadro complessivo finanziario dell'opera e questo potrebbe avere delle implicazioni sul territorio già in sofferenza." 
L'opera avrà, infatti, un impatto importante sul territorio e pertanto in assenza di certezze su tempi e modalità di realizzazione si corre il serio rischio di avere un'opera incompiuta e senza quelle opere compensative che garantirebbero l'inserimento non traumatico dell'infrastruttura, "opere - come precisano i due esponenti del Pd - con cui si è arrivati per il rotto della cuffia a firmare l'accordo di programma".
Più volte l'assessore ha subordinato il reperimento delle risorse necessarie per il completamento dell'opera alla riuscita della vendita delle quote di Serravalle "ma come è noto a tutti - precisano - l'asta è andata deserta due volte. Di certo per l'Expo sarà pronto solo il primo lotto". 
I due consiglieri regionali hanno, pertanto, annunciato, al termine dei lavori, la presentazione nei prossimi giorni di un'interrogazione in merito "per avere una risposta ufficiale a queste nostre domande". 

Commenti

Post popolari in questo blog

Un po' di chiarezza sull'eccidio di Valaperta

Gino del Boca nuovo segretario!