Post

Visualizzazione dei post da 2013

In attesa del Presidente: il dramma sociale e la speranza

Questa sera, più degli argomenti che Napolitano metterà al centro del messaggio di fine anno, conterà il tono, il "registro" scelto dal presidente della Repubblica per rivolgersi agli italiani. Sotto certi aspetti infatti questo è l'intervento più atteso e anche il più difficile fra tutti quelli svolti dall'inizio del primo mandato, nel 2006. Per almeno due motivi. Primo, perché la condizione economica e sociale del paese si è aggravata in questi anni, mentre la cornice dell'Europa, un tempo così rassicurante, ha perso molto del suo fascino. Secondo, perché la classe politica non sta procedendo con la dovuta energia al rinnovamento delle istituzioni. Oggi l'Italia è in uno dei passaggi più complessi della sua storia recente, ma il senso drammatico dell'ora è quasi sempre assente dal dibattito politico. Non si avverte l'urgenza di porre mano alle riforme o anche solo alla modifica di certi comportamenti non più accettabili dalla pubblica opinione. E a…

Auguri di Buon Natale

Il Circolo PD di Merate augura a tutti un buon Natale e un Felice Anno Nuovo.
Gli aggiornamenti torneranno regolari dal 7 gennaio 2014

La redazione di pdmerate.blogspot.com


Un dittatore è una sciagura, un vero leader è una fortuna

Oppressa dai sacrifici e dalla disperazione, la gente ha perso ogni fiducia nel futuro ed è dominata dalla rabbia o schiacciata dall'indifferenza. Nel 2012 questi sentimenti erano appena avvertiti ma quest'anno e specie dall'inizio dell'autunno sono esplosi con un'intensità che aumenta ogni giorno. Siamo ancora lontani dal culmine ma indifferenza, disperazione e rabbia non sono più sentimenti individuali; sono diventati fenomeni sociali, atteggiamenti collettivi che sboccano nel bisogno di un Capo. Un Capo carismatico, un uomo della Provvidenza capace di capire, di imporsi, di guidare verso la salvezza di ciascuno e di tutti. Ha bisogno di fiducia? Sono pronti a dargliela. Chiede obbedienza? L'avrà, piena e assoluta.

L'uomo della Provvidenza non ha bisogno di conquistare il potere poiché nel momento stesso in cui viene individuato, il potere è già nelle sue mani.

Carisma e potere, fiducia e potere, obbedienza e potere: questo è lo sbocco naturale che non solo…

Fenomenologia dei renziani

Contrapposizione fra le generazioni, fra “vecchio” e “nuovo”, perdenti e vincenti. Avversione per tutto ciò che, della sinistra, è considerato radicale e conservatore. L'ideologia del renziano tipo è la quintessenza di un post-ideologismo che si rivela però funzionale al pensiero unico. L'ennesimo frutto avvelenato del ventennio berlusconiano.
Il vincitore annunciato delle Primarie del Pd è stato, come ovvio, al centro di numerose analisi, tese a cercare di definire il suo sfondo culturale-ideologico (si può definire di sinistra? E' iperliberista o invece un liberista dal volto umano? È blairiano o addirittura anche un po' thatcheriano?) e a descrivere il suo stile comunicativo. 
Mentre questo secondo obiettivo è piuttosto agevole, visto che Renzi, al riguardo, è un caso “di scuola” di politico post-moderrno, con la sua tendenza a ipersemplificare i contenuti e privilegiarne l'efficacia mediatica e l'uso abbondante di stilemi pubblicitari, il primo punto pone inv…

Vile atto vandalico alla sede del Circolo PD di Osnago

Nella notte la sede del Circolo del PD di Osnago è stata oggetto di un vile attacco da parte di ignoti che con un'ascia hanno sfondato la vetrina lungo la strada principale del paese. Appena appresa la notizia, in tarda mattina, un brivido mi è corso lungo la schiena, quanto accaduto a Osnago questa notte è di una gravità assoluta e non si può derubricare come semplice gesto di uno o più vandali. Attaccare la sede di un partito è un metodo che ci riporta a tempi bui per il nostro paese, che speravamo di esserci lasciato alle nostre spalle per sempre. La mia condanna è senza se e senza ma, perchè se la protesta è legittima e, in alcuni casi, rispecchia un malessere concreto, la violenza non è mai accettabile. Non ci faremo intimidire mai, risponderemo sempre con la forza delle nostre idee e il nostro coraggio. Siamo una forza democratica che affonda le proprie radici nei valori della costituzione, continueremo a lavorare nel paese e nelle istituzioni per portare l'Italia fuori …

Fabrizio Barca: "L'abolizione dei fondi pubblici favorisce partiti votati dai ricchi"

L'ex ministro Fabrizio Barca a Bologna: "Una legge non buona. Nel resto d'Europa i contributi sono significativi. Bene l'obbligo di certificazione dei bilanci"
BOLOGNA - Aspetti positivi, come l'obbligo di certificazione dei bilanci. Ma soprattutto limiti, tanto da far definire all'ex ministro ed esponente Pd, Fabrizio Barca, la misura varata dal governo che rivede il finanziamento ai partiti "una legge non buona".
"L'obbligo di certificazione bilanci è un fatto importantissimo - ha detto Barca a Bologna per il lancio dell'iniziativa 'Luoghi ideali' - che permette di fare quello che avviene nel resto d'Europa. Peccato che nel resto d'Europa sia esistente e significativo il finanziamento pubblico e che il resto della norma finisca per mantenere in realtà una forma di finanziamento che favorisce partiti votati da persone danarose". Per l'ex ministro, queste "possono permettersi di dare grandi donazioni che …

Renzi, Letta e i teorici dell’inciucio

Immagine
Prima ancora che Matteo Renzi vincesse le primarie, era chiaro che la stabilità intesa come valore assoluto era una cornice vuota, senz’alcun dipinto dentro. Giaceva a terra, come il potere dei vecchi regimi che i rivoluzionari raccattano facilmente. Il nuovo segretario del Pd gli ha assestato il colpo di grazia, domenica a Firenze («ai teorici dell’inciucio diciamo: v’è andata male») e in un baleno il mondo di ieri è apparso ingrigito, obsoleto. È così anche se Renzi non sarà che schiuma delle cose. Già da tempo in Europa son fallite le strategie anticrisi che come fondamento hanno scelto la sospensione della democrazia e dell’idea stessa di conflitto, sociale o politico. Anziché spegnersi, la crisi s’è acuita. Perfino il Wall Street Journal, in nome dei mercati, ha scritto il 24 novembre che i toni sempre bassi, i compromessi tra oligarchi, la pacificazione come dogma, prefigurano la «stabilità dei cimiteri». Continueranno a prefigurarla se Renzi non oserà un’autentica resa dei conti…

Risultati primarie 8 dicembre Merate

Risutati per il seggio di Merate:

Votanti 671

Cuperlo 76
Renzi 463
Civati 129

Nulle 3

Risultati provincia di Lecco: 
http://www.pdlecco.it/public/pub_files/RACCOLTA_DATI_LECCO.pdf

Risultati Nazionali: 
http://www.primariepd2013.it

Domenica 8 dicembre primarie per l'elezione del segretario PD

Immagine
A Merate si vota, dalle 8 alle 20, presso la Sala Civica di V.Le Lombardia 14.

Per gli altri comuni della provincia di Lecco: 
L'elenco dei luoghi di voto dell'8 dicembre per singolo comune (formato pdf)


Ulteriori informazioni su: http://www.pdlecco.it/ e su: http://primariepd2013.it/

Gianni Cuperlo WWW.GIANNICUPERLO.IT
Matteo Renzi WWW.MATTEORENZI.IT
Giuseppe Civati WWW.CIVATI.IT

Primarie 8 dicembre 2013

Immagine
clikkare sull'immagine per ingrandire
Si vota dalle 8:00 alle 20:00, a Merate presso la sala Civica di V.le Lombardia, 14.

Elenco completo dei seggi nella provincia di Lecco
clikka qui per l'elenco completo (in pdf)
Hanno diritto di voto le cittadine/i e le elettrici/elettori che hanno compiuto il sedicesimo anno di età. Cerca il tuo seggio visitando il sito www.primariepd2013.it oppure recandoti al circolo PD più vicino. * I ragazzi tra i 16 e i 18 anni, gli studenti, i lavoratori fuori sede e i cittadini temporaneamente fuori sede per motivi personali, debbono obbligatoriamente registrarsi online per poter esercitare il diritto di voto. Per tutti la registrazione online si potrà effettuare fino alle ore 12:00 del 6 Dicembre 2013.
Ricordati che prima di prendere la scheda elettorale ti sarà richiesto di firmare l'albo degli elettori delle Primarie e la normativa sulla privacy. Recati al tuo seggio munito di un documento d’identità e della tua Tessera Elettorale, nonché di 2 eur…

E ora liberiamoci dal berlusconismo

Immagine
La tentazione sarà grande, dopo il voto sulla decadenza di Berlusconi al Senato, di chiudere il ventennio mettendolo tra parentesi. È una tentazione che conosciamo bene: immaginando d'aver cancellato l'anomalia, si torna alla normalità come se mai l'anomalia - non fu che momentanea digressione - ci avesse abitati.
Nel 1944, non fu un italiano ma un giornalista americano, Herbert Matthews, a dire sulla rivista Mercurio di Alba de Céspedes: "Non l'avete ucciso!" Tutt'altro che morto, il fascismo avrebbe continuato a vivere dentro gli italiani. Non certo nelle forme di ieri ma in tanti modi di pensare, di agire.
L'infezione, "nostro mal du siècle", sarebbe durata a lungo: a ciascuno toccava "combatterlo per tutta la vita", dentro di sé. Lo stesso vale per la cosiddetta caduta di Berlusconi. È un sollievo sapere che non sarà più decisivo, in Parlamento e nel governo, ma il berlusconismo è sempre lì, e non sarà semplice disabituarsi a u…

Risultati del voto sulle mozioni - 17 novembre 2013

Provincia di Lecco:
Renzi 390
Cuperlo 335
Civati 157
Pittella 8

Circondario Meratese:
Renzi: 89
Cuperlo 74
Civati 60
Pittella 1

Circolo di Merate:
Cuperlo 12
Renzi 9
Civati 9
Pittella 0

Tutte le info su www.pdlecco.it
Delegati eletti:  http://www.pdlecco.it/public/pub_files/ALLEGATO_C_DELEGATI_CONVENZIONE_PROVINCIALE.pdf
Riassunto voti per circondario:  http://www.pdlecco.it/public/pub_files/riassunto_voti.pdf
Riassunto voti per circolohttp://www.pdlecco.it/public/pub_files/ALLEGATO_A_VOTAZIONE_PER_CIRCOLO.pdf

PRESENTAZIONE DELLE MOZIONI DEI CANDIDATI ALLA SEGRETERIA NAZIONALE

13 NOVEMBRE ore 21.00 - sala civica -V.le Lombardia- MERATE

Presentazione delle mozioni dei candidati alla segreteria nazionale:
Gianni Cuperlo: presenterà la mozione l'On. Gianmario Fragomeli (Camera dei Deputati)Matteo Renzi: presenterà la mozione Augusto Rimini (segretario circolo PD Calco)Gianni Pittella: presenterà la mozione Matteo VismaraGiuseppe Civati: presenterà la mozione Paolo Strina (Sindaco di Osnago)Tutte le info su www.pdlecco.it
Vi aspettiamo numerosi!
PD Merate

Congresso del Circolo PD di Merate - 27/10/2013 - Documento per la candidatura a Segretario Cittadino di Domenico Cavana

PREMESSA Il successo delle primarie del 25 ottobre 2009 fu un valido e significativo inizio per la costruzione del nuovo PD. Da allora molto è cambiato nella Società Italiana e anche nella  Società Meratese. Con onestà dobbiamo ammettere che il PD di Merate ha avuto grosse difficoltà a vivere questi cambiamenti. Domenica 27 ottobre 2013 siamo chiamati sia ad eleggere il Coordinatore e i Componenti del Coordinamento del Circolo di Merate, sia a scegliere tra i due  Candidati colui che sarà il prossimo Segretario Provinciale. Si ripresenta un’altra importante occasione per RIPRENDERE IL CAMMINO verso il PD a cui tutti tendiamo. Un partito che si basa sui bisogni della vita delle persone, e sulle loro attese e speranze inerenti la qualità della vita.  Un partito che abbia una direzione politica chiara, frutto della partecipazione dei suoi aderenti e dei suoi sostenitori.   Un partito che abbia una linea verticale a doppio senso, dalla base dei suoi iscritti alle figure di riferimento politi…