Post

Visualizzazione dei post da dicembre 30, 2012

“Montalcini ha onorato l’Italia”. Ma nel 2006 Berlusconi e Lega la insultavano

Oggi il Cavaliere le dedica "un doveroso omaggio" e Schifani fa lo stesso, ma tra il 2006 e il 2007 la senatrice a vita era stata costantemente presa di mira dal centrodestra per il suo impegno in Senato a sostegno del governo Prodi. Dalle "stampelle" di Storace al "microonde" di Calderoli

Ieri nemica giurata a cui offrire “stampelle”, oggi scienziata che ha onorato l’Italia. Hanno la memoria corta i politici di centrodestra che piangono la scomparsa del premio Nobel per la Medicina. Il messaggio di Silvio Berlusconi è commovente: “Mi unisco a tutti gli italiani che in questo momento rendono il doveroso omaggio a Rita Levi Montalcini. Una scienziata di grande valore, una donna che ha onorato l’Italia”. Eppure, il 19 maggio del 2006, l’allora capo dell’opposizione attaccò pesantemente i senatori a vita, definendo ”immorale” la loro decisione di votare la fiducia al governo Prodi che peraltro risultò ininfluente ai fini numerici. La scienziata rispose con el…

Quando la società è orfana dello Stato

MARIO Monti contro Silvio Berlusconi? Ancora una volta, quel che accade in Italia si decide a Milano: nelle sue istituzioni politiche, nelle sue università, nelle sue aziende, nelle personalità che di qui partono, a intervalli regolari, per conquistare Roma. «Milano è la chiave d’Italia», la clef d’Italie, diceva Margherita d’Austria, zia di Carlo V, quando la caduta del Ducato di Milano mise fine alle libertà dell’Italia nel Cinquecento. Fu chiave e resta tale non tanto per la geografia, quanto per le virtù e i vizi che la città ha mostrato di possedere, prima dell’Unità e fino ai giorni nostri: virtù d’impegno civile, vizi di estraneità allo Stato. Sia Berlusconi che Monti di questa città sono figli, di qui son salpati per Roma: il primo poggiando sulle sue aziende e su Milano 2, il secondo sul vivaio di economisti della Bocconi. Monti si ritiene alternativo all’inventore di Forza Italia, e certo non ha ingombranti interessi privati da anteporre a quelli pubblici. Ha una levatura e un…

Ecco le spese "pazze" del Trota Pagati spritz, caramelle e un frigo

Rimborsati oltre 22mila euro al figlio di Bossi: nella lista anche un rilevatore di autovelox, iPad, e 2 euro di «pizza bianca». IL DOCUMENTO: TUTTE LE SPESE, UNA PER UNA
Sarà colpa del viaggio in auto, ma le volte che Renzo Bossi entra in autogrill - almeno quando si faceva rimborsare le spese come consigliere regionale - prende sempre qualche caramellina, snack, brioche farcita, e qualche bibita: Red bull in prevalenza ma anche Gatorade o Powergade. Come molti suoi coetanei, del resto. 
Anzi, a differenza di tanti 24enni di oggi l’ex consigliere regionale leghista compra anche i giornali. Come i ragazzi della sua età, Renzo sembra appassionato di tecnologia. Per esempio, alla vigilia di Natale del 2010 non ha resistito ad acquistare Ipad, Iphone e accessori, tutti insieme per 1.515 euro (di iPad ne aveva già uno, mentre l’iphone lo ricomprerà qualche mese dopo). Qualche volta alla sera un cocktail: tre spritz all’Hollywood di Milano, il giorno dopo mojito, Campari e Negroni, sempre …

Convocazione riunione di circolo - 3/1/2013

A TUTTI GLI ISCRITTI E SIMPATIZZANTI DEL CIRCOLO PD DI MERATE

Si avvisa che è convocata per il giorno giovedì 3 gennaio 2013, ore 21.00, presso la sede di via Trento, una riunione di circolo con il seguente o.d.g.: Candidature consiglieri Regione LombardiaVarie ed eventuali Cogliamo l'occasione per augurare a tutti un felice anno nuovo!
PD Merate

Risultati primarie parlamentari provincia di Lecco

I risultati per la scelta dei candidati parlamentari della provincia di Lecco sono disponibili al seguente link:
http://www.pdlecco.it/public/pub_files/RACCOLTA_DATI_29.12.2012.pdf

A Merate, su 166 votanti, i candidati più votati sono stati Paolo Strina con 102 voti, Veronica Tentori con 56 e Adele Gatti con 47.