CHI FA AFFARI USANDO IL 31° PIANO DEL PIRELLONE?

Nella lettera al Corriere della moglie di Antonio Simone si parla di un ruolo delle figlie di Daccò. Il Pd interpella la Giunta
La denuncia è arrivata con la lettera bomba che Carla Vites, la moglie di Antonio Simone, l'ex assessore regionale alla sanità e caro amico di Formigoni in carcere per la vicenda Maugeri, aveva inviato al Corriere della Sera per lamentare la deriva del governatore rispetto ai valori fondativi dell'esperienza ciellina, per lo stile di vita disinvolto e per la dimenticanza dell'amicizia con il marito in un momento tanto difficile. Tra le pieghe della missiva, nel raccontare i rapporti tra Formigoni e Pierangelo Daccò, l'uomo d'affari arrestato per il San Raffaele e raggiunto in carcere da un altro ordine di custodia per l'inchiesta sulla Maugeri, la signora Vites scrive: "le figliole di Daccò ….. guarda caso, non sono depositarie del diritto di usare del Pirellone come mega location per eventi da migliaia di euro a botta?".
Tecnicamente il trentunesimo piano del palazzo Pirelli, il belvedere, affittabile per eventi di rappresentanza, così come l'auditorium Gaber, nel seminterrato dello stesso stabile, sono in gestione a Infrastrutture lombarde, la controllata della Regione che si occupa del patrimonio immobiliare. Un contratto di consulenza sarebbe stato stipulato tra Infrastrutture e Poliedrika, una società riconducibile, stando a quanto scoperto dal Corriere, alle figlie di Daccò, una delle quali è moglie dell'ex assessore regionale Massimo Buscemi, licenziato da Formigoni a febbraio nell'ambito del mini rimpasto. Ma il PD vuole saperne di più e per questa ragione ha presentato, prima firma Enrico Brambilla, un'interpellanza per conoscere ufficialmente attraverso quali procedure sono dati in gestione gli spazi pubblici non solo del Pirelli, ma anche di Palazzo Lombardia (il nome della società che gestisce piazza Città di Lombardia è comparso nell'inchiesta sulla Lega), se sia vero che soggetti privati hanno avuto la possibilità di utilizzare in via privilegiata il Palazzo Pirelli "come mega location per eventi di migliaia di euro a botta". Ultimo punto: si chiede di essere messi a conoscenza degli elenchi degli utilizzatori degli spazi regionali utilizzati come location per eventi e dei relativi pagamenti.

da Settegiorni PD

Commenti

Post popolari in questo blog

Un po' di chiarezza sull'eccidio di Valaperta

Assemblea Circolo PD Merate - 16 Settembre 2017