lunedì 5 dicembre 2011

«Correggere, migliorare e alleggerire» Manovra, le tre parole d'ordine del Pd

«La manovra è dura, e non poteva essere altrimenti. ma non è abbastanza equa». Lo afferma il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, parlando con i giornalisti dopo l'informativa del premier Mario Monti in aula a Montecitorio. «Dobbiamo assolutamente migliorarla e alleggerirla su alcuni punti» continua il leader Pd.
«L'indicizzazione delle pensioni deve essere corretta, perché due volte la minima è poco. La riforma delle pensioni - aggiunge Bersani - deve essere graduata in particolare per i lavoratori a più basso reddito. Va incrementata l'esenzione dell'Ici sulla prima casa».
«Il principio di aumentare l'aliquota ai capitali scudati è importante, ma il limite di 1,5 miliardi è un buffetto. Ci possono essere poi - conclude - entrate che vengono dalle dismissioni immobiliari e dalla messa a gara delle frequenze. In particolare - prosegue - va corretta l'impostazione sull'evasione fiscale. Noi lavoreremo per migliorarla».

Da L'Unità

Nessun commento:

Posta un commento