lunedì 24 maggio 2010

Ridurrre il compenso del 5% a Consiglieri e Assessori regionali lombardi

Ridurre del 5% il compenso ai consiglieri regionali è una decisione urgente da assumere in Consiglio, destinando il risparmio a iniziative di pubblica utilità. L’autonomia della Regione si dimostra anche così. Non è necessario aspettare le decisioni del Parlamento. Non basterà, ma sarebbe un segnale nella direzione giusta.
Come Pd, nella passata legislatura, siamo stati i primi a pretendere un nuovo regolamento consiliare, riducendo i gruppi e quindi le relative spese di sostegno (da 13 gruppi si è scesi a 7).
Mi aspetto decisioni analoghe dalla Giunta, anche perché c’è una sproporzione enorme tra i loro costi e quelli del Consiglio.
Ricordo che il nostro Parlamento regionale rappresenta quasi 10 milioni di cittadini e una delle Regioni più importanti d’Europa, più grande di diversi stati nazionali. Se però non vogliamo fare demagogia sui costi della politica, vanno anche rivisti molti costi di strutture e società che fanno capo alla Giunta e che vanno disboscate parecchio.

Carlo Spreafico
Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale
Consigliere segretario

Nessun commento:

Posta un commento